Richard Weber, artigiano della fantasia, maestro per il futuro

Incontro a cura di Giorgio Thoeni, in dialogo con Sara Bocchini. Mercoledì 30 gennaio 2019, ore 18.30, Accademia Teatro Dimitri Verscio

Nel settembre dello scorso anno, nell’ambito del festival degli ex-allievi, è stato presentato il libro “Richard Weber. I miei 40 anni a Verscio”: una lunga e articolata intervista di Sara Bocchini al co-fondatore, con Dimitri e sua moglie Gunda, di una struttura che con il passare del tempo è diventata l’Accademia Teatro Dimitri di Verscio, un centro di Formazione SUPSI in Physical Theater rinomato in tutto il mondo.

Richard Weber, scomparso nel 2017 a 85 anni (era nato a Praga nel 1932) non è stato solo un attore, regista e maestro costruttore di maschere ma anche uno straordinario pedagogo di quel teatro senza parole che dal mimo alla pantomima, con la danza, l’acrobazia e la clownerie, ha costituito la base su cui impostare una parte consistente della formazione degli studenti. 

Ma quale eredità ha lasciato l’artista ceco? Come interpretare la sua lezione a fronte dei grandi mutamenti espressivi e comunicativi della scena contemporanea? I suoi insegnamenti sono ancora attuali o sono stati superati da esigenze di mercato spesso superficiali e incuranti della tradizione? Come si inserisce la maschera nel processo creativo e nella drammaturgia teatrale? Quello creato con successo da Richard Weber è ancora un metodo artigianale valido? Con la scomparsa dei grandi interpreti e capiscuola (da Marceau, Decroux, Dimitri…), la maschera e la pantomima sono solo un ponte verso il futuro e strumenti di formazione o possono avere un nuovo destino? Che cosa ne pensano i continuatori della filosofia teatrale di Richard?

Queste e altre domande sono tema dell’incontro con Sara Bocchini, ex allieva e autrice del libro che ripercorre la figura di Richard Weber, personaggio significativo e ancora molto presente nella memoria e nelle testimonianze di chi oggi sta trasmettendo suoi insegnamenti, ponendo al centro della didattica una drammaturgia non necessariamente basata sul testo.

 

 

Info

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni sulle attività e gli eventi dell'Accademia.




Notizie