top of page

Fanny Déglise

Anno Robinia

«Perché sogniamo? Perché il vento è invisibile? Che senso ha piangere?»

Quando ero bambina, continuavo a farmi domande. Tanto che i miei genitori mi hanno regalato le livre des pourquoi per il mio quinto compleanno. Durante la mia infanzia, questa curiosità mi ha portata ad esplorare diversi campi, come lo sport, la musica, la scienza… Questa ricerca è continuata durante la mia vita. Dopo il mio diploma, scopro il teatro con passione passando un anno a Parigi. È stato un incontro rivelatore.

Dopo avere studiato storia dell’arte, filosofia e cinema all’Università di Losanna, sono entrata nel Conservatorio di Friburgo nella classe preprofessionale di Arte Drammatica. In seguito, ho potuto iniziare la mia formazione all’Accademia teatro Dimitri.

Come dice Lagarce, dobbiamo conservare i luoghi della creazione, i luoghi del lusso del pensiero, i luoghi dell’invenzione di ciò che non esiste ancora, i luoghi dell’interrogazione di ieri. Dobbiamo tenere al centro del nostro mondo il luogo delle nostre incertezze, il luogo della nostra fragilità, delle nostre difficoltà nel dire e nel sentire. Sono molto felice di seguire questa formazione che mi permette, attraverso il corpo e la creatività, di continuare ad esplorare questa mia curiosità e questi interrogativi.



Data di nascita: 05.06.1998

Nazionalità: svizzera e francese

Spettacolo Teatrale Accademia Dimitri
Amelie Ruegsegger
bottom of page